header image
Guida ai Monumenti

 

ROCCA SFORZESCA

Fu il duca di Milano Galeazzo Maria Sforza che decise la costruzione di una nuova rocca sotto la direzione dell’architetto Bartolomeo Gadio, come avamposto militare di difesa contro la Repubblica di Venezia, situata al di là del fiume Oglio. L’intero fortilizio fu costruito a partire dal 1473 in meno di tre anni. La struttura si presenta circondata da un profondo fossato. La Rocca si sviluppa attorno a due cortili fortificati con quattro possenti torri: il mastio, la torre cilindrica, e due torri gemelle.

rocca cortile_1 ridotta
 
rocca entrata ridotta




MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO AQUARIA

Il Museo, fondato dal locale Gruppo Archeologico Aquaria, nasce nel 1979 con lo scopo di tutelare, valorizzare e promuovere il ricco patrimonio archeologico della zona nord orientale della Provincia di Cremona.

Ai materiali recuperati nei trent'anni di ricerche di superficie effettuate dal Gruppo, si sono aggiunti quelli provenienti dalle recenti scoperte fatte dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici della Lombardia.

La nuova esposizione allestita nelle sale della Rocca Sforzesca di Soncino, rappresenta lo sviluppo della raccolta museale ospitata nella sede storica di Palazzo Covi a Gallignano.

Attraverso un percorso cronologico e tematico articolato in diverse sezioni, il visitatore potrà ripercorrere le tappe del popolamento nel territorio dalla preistoria fino al XVII secolo inoltrato.



MUSEO DELLA SETA

Nei pressi della stupenda Rocca sforzesca, nella cornice dell'ex Filanda a Soncino, il Museo della Seta inaugurato nel 2011offre in visione ai visitatori antichi strumenti per la produzione della seta, dall'approvvigionamento delle uova dei bachi fino alla trattura della seta. Il museo nasce da una collezione privata del suo Curatore, Enzo Corbani; nel 2017 il museo ha conosciuto un ampliamento, con l'apertura di una sala dedicata alle ditte bacologiche o seme-bachi, cioè le aziende produttrici di uova: si tratta di una delle rarissime sale a ciò dedicate in tutta Italia. Vi troverete, altresì, filmati d'epoca sulla bachicoltura e manifesti in tema.

Museo Seta esterno

Museo Seta interno



CERCHIA MURARIA

La caratteristica difensiva militare di Soncino non è la Rocca sforzesca, bensì la cerchia muraria quasi completa che, ancora oggi, circonda interamente il dosso naturale su cui sorge il centro storico per una lunghezza di circa 2 km. Risale all’epoca sforzesca.



CHIESA DI SANTA MARIA DELLE GRAZIE

Si trova poco fuori le mura, sull’antica strada Calciana che collegava Bergamo a Cremona. Accanto sorgeva l’antico convento dei frati carmelitani i quali, a partire dal 1492, iniziarono a costruire il convento e successivamente, nel 1501, l’attuale chiesa. L’architettura è semplice, rinascimentale, con facciata a capanna e abside eptagonale. L’interno è a navata unica coperta da volta a botte. E’ interamente decorata ad opera dei pittori Giulio Campi, Francesco Scanzi e dei f.lli Bernardino e Francesco Carminati da Lodi.

s.maria delle grazie ridotta
 
interno2 s.maria delle grazie ridotta




 

PIEVE DI SANTA MARIA ASSUNTA

La tradizione storica indica la chiesa madre di Soncino come la più antica Pieve della diocesi di Cremona. Pare risalga già all’inizio del V secolo ed inizialmente era legata al culto ariano. Fu sede vescovile nel VII secolo e in seguito eretta a Collegiata con l’Arciprete di nomina pontificia. Ora la Pieve si presenta dopo una completa ristrutturazione di fine ‘800, grazie all’intervento dell’architetto Carlo Maciachini. Da segnalare la presenza di 4 tra le più importanti reliquie della cristianità (Sacra Spina, Santa Croce, Sacro Chiodo e Sacra Mangiatoia).


pieve2 ridotta
 
interno Pieve ridotta




EX CONVENTO DOMENICANO E CHIESA DI SAN GIACOMO

La più importante istituzione religiosa di Soncino risale al XV secolo e vi fu priore anche Michelangelo Ghisleri il futuro S.Pio V. La chiesa costruita su tre piani possiede un campanile unico: a 7 lati. Tra le opere artistiche da ricordare il Compianto sul Cristo morto in terracotta.

san giacomo facciata ridotta
 
San Giacomo_5 ridotta



MUSEO DELLA STAMPA – CASA DEGLI STAMPATORI “SONCINO”

Secondo la tradizione la sede dell’antica stamperia della famiglia ebraica dei “Soncino”. Fu stampata la prima Bibbia ebraica completa nel 1488. Il continuatore della famiglia, Gershom Soncino, divenne il più grande stampatore ebraico di tutti i tempi.


 

TORRE CIVICA

E’ il simbolo della Soncino medioevale. Risalente al XII secolo è alta quasi 42 m. Fa parte del Palazzo Comunale che è stato più volte restaurato. All’interno vi sono ancora le antiche prigioni.



PARCO DEL TINAZZO E SANTA MARIA DELLA NEVE

Situato a nord dell’abitato di Soncino, in prossimità del fiume Oglio, aveva una funzione di vedetta su un guado esistente sul fiume Oglio. Nel XV secolo viene annessa una chiesetta, denominata Santa Maria del Tinazzo, o della Neve. La decorazione pittorica della chiesa è particolarmente ricca, prodotta per lo più da pittori di passaggio che in tal modo compensavano l’ospitalità dei contadini. Coevo alla chiesa è il “viridarium”, ossia l’originario giardino che solo nel ‘700, assunse la fisionomia di un parco vero e proprio, con l’introduzione di essenze estranee alla tradizione locale. Probabilmente dello stesso periodo è il castelletto che pare servisse come casino di caccia.

Al momento l’intera struttura non è accessibile.

madonna della neve ridotta


Foto di Francesco Premoli

 

  

Questa categoria รจ vuota

Associazioni
logo_borghi_italia
citta_murate_castellate3

Newsletter